dogear

Febbraio 2012

Lo studio del reperto attualmente in corso in museo da parte del dott. Michelangelo Bisconti, (ricercatore presso il Museo del Mediterraneo di Livorno e collaboratore del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa nonché uno dei maggiori esperti a livello europeo per quanto riguarda i cetacei fossili), aveva subito una momentanea battuta d’arresto dovuta al fatto che per una corretta determinazione della specie era indispensabile poter visionare e misurare le bulle timpaniche dell’esemplare, non perfettamente osservabili.

Per poter definire la specie del reperto evitando di dover intervenire con ulteriori interventi di pulizia che avrebbero potuto danneggiarlo è stato quindi necessario realizzare una Tac: l’esame è stato effettuato dal dott. Egidio Carella, direttore del Dipartimento funzioni radiologiche dell’Ausl di Piacenza UO Radiologia Valdarda, presso l’ospedale di Fiorenzuola.

La possibilità di visionare le splendide immagini digitali fornite dal dott. Carella e dalla sua equipe permetterà ora di procedere nello studio senza aver arrecato danni al prezioso reperto.

La realizzazione della Tac è stata seguita dal curatore del museo Giancarlo Artoni che si è impegnato in prima persona per raggiungere questo importante risultato.

Cranio_delfino_tac_0001 Cranio_delfino_tac_0002 Cranio_delfino_tac_0003_copia Cranio_delfino_tac_0004_copia Cranio_delfino_tac_0005_copia Cranio_delfino_tac_0006_copia Cranio_delfino_tac_0007_copia Cranio_delfino_tac_0008_copia

  • Il delfino di Montezago +

    Febbraio 2012 Lo studio del reperto attualmente in corso in museo da parte del dott. Michelangelo Bisconti, (ricercatore presso il Read More
  • Primavera 2011 +

    Primavera 2011 – ecco come si presenta lo scheletro del delfino ripulito e consolidato, ancora adagiato sulla propria matrice argillosa. Il Read More
  • Al delfino "spuntano i denti" +

    Primavera 2010: al delfino "spuntano i denti" - Per permettere lo studio successivo alla fase di restauro si sta provvedendo al Read More
  • 27 ottobre +

    27 ottobre – la cassa contenente il cranio e parte della cassa toracica viene trasferita nel laboratorio di restauro del Museo Read More
  • blog4 +

    16 ottobre: la cassa viene trasferita in un deposito della stazione Carabinieri di Lugagnano in attesa dell'autorizzazione della Soprintendenza archeologica Read More
  • blog3 +

    16 ottobre: grazie all'intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco di Fiorenzuola e dell'elicottero dei Vigili del Fuoco Drago Read More
  • blog2 +

    10 - 14 ottobre: si procede nella preparazione di una cassa che possa contenere il cranio e parte della cassa toracica Read More
  • blog 1 +

    5 ottobre 2009: i paleontofili del gruppo La Xenophora Paolo Umili e Paolo Evangelista rinvengono sui calanchi della val Chiavenna, Read More
  • 1

I blog del museo